Escursioni

Scuola di Vela

PDFStampaE-mail

Scuola di Vela TAB

Giunta al suo terzo anno di attività, la scuola vela ha esteso l'offerta di attività per i soci del TAB.

Adesso le nostre attività:

Corsi di vela per tutti i livelli
Passeggiate di iniziazione alla vela promozionali
Organizzazione di regate veliche
Organizzazione di eventi a tema sugli sport velici
Organizzazione di crociere e minicrociere
Locazione imbarcazioni a vela
ci vedono impegnati sia sui minicabinati che sui cabinati.

La scuola ha stipulato accordi di locazione con realtà locali che consentiranno ai soci di utilizzare cabinati da 11 mt ed oltre, per uscite, e charter presso Talamone,  Civitavecchia, Ostia e Salerno per effettuare crociere nell' Arcipelago Toscano e nel Golfo di Napoli. La scuola organizza "Corsi  Teorico-Pratici finalizzati a fornire ai soci la preparazione necessaria per affrontare l' esame di patente nautica entro le 12 miglia a Vela.

Il nostro team d’istruttori di vela:

4 istruttori su minicabinati, 4 istruttori su cabinati
Istruttori di circolo idonei per corsi di iniziazione
Istruttori nazionali qualificati per corsi avanzati con diversi profili
Per Informazioni :   www.tabweb.it

 

Argentario

PDFStampaE-mail

argentario

Argentario: splendido promontorio circondato dal mare e collegato alla costa dai tomboli della Giannella, della Feniglia, e da un istmo artificiale che corrisponde alla diga di Orbetello. Dall'Argentario si affacciano sul mare due rinomati ed accoglienti centri turistici: Porto Santo Stefano e Porto Ercole antichi borghi di pescatori che hanno poi fatto del turismo una risorsa principale. L' Argentario attrae i turisti per l'unicità del suo paesaggio, del suo ambiente marino e del suo clima eccezionalmente mite, che lo rende un luogo di vacanza ideale per tutto l'anno.

Per gli amanti del trekking e della mountain bike, nella zona interna del promontorio si trovano moltissimi sentieri che dal mare salgono in mezzo ad una rigogliosa macchia mediterranea fino a 635 metri (punta telegrafo) offrendo panorami e scorci di rara bellezza. Per gli appassionati del golf, L'argentario Golf Club è un parco di 77 ettari con un campo di 18 buche da campionato (par 71 di 6191 metri) situato in un anfiteatro naturale composto da ulivi e macchia mediterranea e con un panorama di straordinaria bellezza.

Altra caratteristica dell'Argentario è di avere un ambiente marino di grande varietà che riesce a soddisfare veramente tutti. I due tomboli infatti, altro non sono che due lunghe spiagge sabbiose riparate da ombrose pinete che rendono queste aree particolarmente tranquille, rilassanti e di facile accesso. Per gli amanti dei fondali rocciosi invece, lungo tutta la costa dell'Argentario, alte scogliere si alternano a suggestive calette e spiagge selvagge ed isolate, più difficili da raggiungere (preferibilmente in barca e/o gommone), ma bagnate da un mare cristallino. La costa molto irregolare offre ai subacquei innumerevoli punti di immersioni differenti l'uno dall'altro: pareti, grotte, secche e relitti in un mare ricco di vita.

L'Argentario inoltre era conosciuto e frequentato già nell'antichità (come dimostra la villa romana dei Domizi Enobardi in località Santa Liberata), ed ha anche conservato alcuni "gioielli storici" come i forti spagnoli e le torri di avvistamento che all'epoca dello Stato dei Presidi (XIV° sec) difendevano il territorio dagli attacchi dei pirati saraceni.

Per quanto riguarda l'aspetto enogastronomico, troviamo una cucina che riesce ad unire i sapori genuini della terra e del mare. Il piatto per eccellenza è la zuppa di pesce conosciuta col nome di caldaro, ma non possiamo dimenticarci di ricordare gli ottimi vino ed olio, ricavati grazie al lavoro secolare di contadini, ormai lontani nel tempo, che riuscirono con enorme fatica a creare delle terrazze coltivabile su questo "scoglio chiamato Argentario". Vi segnaliamo infine il principale evento folkloristico: il Palio Marinaro dell'Argentario che dal 1937 ogni 15 agosto si disputa nelle acque di Porto Santo Stefano.

 

Capalbio

PDFStampaE-mail

Capalbio

Capalbio è un antico borgo circondato dalla campagna maremmana. All'interno delle sue mura si "respira" l'atmosfera dei secoli passati; percorrendo i vicoli, le piazzette, e gli antichi camminamenti, si ha l'impressione di tornare indietro nel tempo.

Oggi Capalbio è meta di un turismo esigente e frequentata da numerosi personaggi dello spettacolo che possono apprezzarne l'arte, la natura, i sapori di un luogo estremamente protetto e salvaguardato. Nel borgo di Capalbio, sulla torre merlata del castello aldobrandesco (che ancora conserva il pianoforte suonato da Puccini) e dalle sue mura, si ammira un panorama di straordinaria bellezza. Ricordiamo inoltre la quattrocentesca chiesetta di San Nicola e l'Oratorio della Provvidenza con affresco attribuito al Pinturicchio.

I boschi circostanti Capalbio sono territori ideali di caccia, che quì è pratica molto diffusa, in special modo quella al cinghiale. Sempre dal punto di vista naturalistico completano "l'insieme" l'oasi del WWF presso il lago di Burano, il mare, e la lunghissima spiaggia ridossata da una fitta macchia mediterranea. L'aspetto enogastronomico di Capalbio non è da meno: i suoi vini e la cucina a base di cacciagione sono apprezzati internazionalmente. Concludiamo infine ricordando la magnifica opera dell'artista Niki De Saint Phalle che è il Giardino dei Tarocchi.

 
 

Kayak sul Fiume Fiora

PDFStampaE-mail

kayak sul fiume Fiora

È difficile raccontare tutto ciò che può offrire una discesa in kayak, possiamo solo dirvi che vi è un mondo affascinante da scoprire discendendo un fiume, un mondo fatto di paesaggi incantevoli e di emozioni uniche...
Nel fiume, l’acqua scorrendo verso valle disegna un percorso che si snoda tra rapide e zone di acqua più tranquilla, decidendo in tal modo il ritmo della discesa. A noi con i nostri kayaks non resta che imparare ad entrare in sintonia con questo mondo magico...

- DISCESE IN KAYAK : escursioni sul fiume Fiora in kayak ; si tratta di un’esperienza alla portata di tutti, basta saper nuotare… I kayak sono imbarcazioni molto facili da governare; è sufficiente quindi una breve lezione introduttiva per essere in grado di discendere un tratto di fiume.
Le acque pulite e non particolarmente fredde di questo fiume sono l’ ideale per una divertente giornata di sport a stretto contatto con la natura. Le rapide di facile difficoltà si alternano a tratti di acqua piatta immersi in un paesaggio incontaminato ed affascinante.
Tutte le discese prevedono una breve lezione teorica introduttiva circa la tecnica di pagaiata ed il nuoto in fiume.

per Informazioni : Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Passeggiate a Cavallo

PDFStampaE-mail

passeggiate_cavallo

Il turismo equestre: un'opportunità per conoscere luoghi suggestivi, ricchi di storia e cultura.
Un'esperienza avvincente a contatto con una natura incontaminata, per scoprire la bellezza e la varietà dei paesaggi maremmani.
L'uomo a cavallo è l'immagine stessa di questo territorio, della sua forza e della sua vitalità prorompente.
Una cavalcata nel silenzio, percorrendo sentieri ombrosi o seguendo le morbide curve di un fiume, è il modo più semplice e più suggestivo per visitare questa terra, immergendosi nei suoi colori e nei suoi profumi inebrianti.
Un viaggio indimenticabile attraverso boschi e spiagge, colline e pianure, per sentirsi sospesi in un tempo diverso, più lento.

Per Informazioni : http://www.rubenranch.it
Mobile : 349/0573081

 
 

Terme di Saturnia

PDFStampaE-mail

saturnia

Le Terme di Saturnia sono oggi un centro termale incantevole situato ai piedi del borgo medievale di Saturnia e circondato da un parco secolare tipico della terra maremmana. Il Terme di Saturnia SPA & Golf Resort è una struttura di altissimo livello, sapientemente organizzata, in grado di soddisfare una clientela molto esigente. Immersi nelle quattro piscine termali (da cui si alza un vapore suggestivo e rilassante) potrete godere del panorama circostante sulla natura maremmana. L'offerta è completata dal centro benessere ed un campo da golf 18 buche par 72.
  

L'alternativa al Centro Termale sono le cascate del Gorello (o del Mulino), di libero accesso, poste a 2 km dal borgo di Saturnia. La sorgente delle Terme di Saturnia nasce in un cratere vulcanico (dove sorge la piscina dello stabilimento) e scorre successivamente lungo un ruscello naturale (detto il Gorello) per circa 500 metri, dove un dislivello crea una cascata che lambisce un antico mulino e forma a sua volta una serie di piscine naturali scavate nella roccia.
Queste cascate si trovano in aperta campagna ma sono facili da individuare. Sul lato sinistro della strada si apre un panorama che vi consente già in lontananza di ammirare le cascate di Saturnia in tutta la loro bellezza, resa ancora più suggestiva, dalla nuvola di vapore che perennemente accompagna questo luogo incantato. Immergersi nell'acqua calda delle piscine naturali è un vero piacere anche nei mesi più freddi dell’anno, durante i quali però, vi consigliamo di tenere l’accappatoio non troppo lontano per coprirvi alla svelta appena uscite dall’acqua calda. Se andate di notte vi sarà utile una torcia, inoltre ricordatevi che si tratta di un luogo naturale in aperta campagna quindi non troverete bagni ne spogliatoi. È invece presente un parcheggio gratuito.

 

ArcheoTrekking

PDFStampaE-mail

trekking al Parco di Vulci

Un percorso di 3 ore adatto a tutti

Percorso non guidato agli scavi della città etrusco-romana e al Laghetto del Pellicone.
Dal Punto di Incontro del Parco (Biglietteria) si percorre un breve sentiero che sale sulla sommità del pianoro su cui si sviluppava in antico la città etrusco-romana. Si entra nella città etrusca attraversando Porta Ovest e camminando sul basolato romano si giunge al tempio Grande e ai vicini  Edifici in Laterizi ed Edificio Absidato. Si prosegue visitando la suggestiva Domus del Criptoportico, scendendo nei sotterranei della residenza di epoca romana, e successivamente si raggiunge il Mitreo. Ritornando a percorrere il decumano, si attraversa l'incrocio con il cardo, si superano i resti del sacello di Ercole e, attraversata la Porta Est, si esce dalla città antica. Immediatamente all'esterno della porta si possono osservare i resti della Vasca con funzioni sacre. Il decumano scende poi nella valle del Fiora dove grazie a recenti scavi, sono emersi i resti dell'Emporium, delle mura in opera quadrata che fungevano anche da argine del fiume, del ponte che attraversava il Fiora, di alcune fornaci per la cottura di vasi a vernice nera. Il sentiero fiancheggiato da staccionate prosegue fino al fondo della valle dove attacca il percorso in salita e la scalinata che riporta sulla sommità del pianoro. Giunti in alto, il sentiero costeggia a destra il limite del pianoro e riscende, con alcune rampe di scale fino al laghetto del Pellicone. Rientro alla Biglietteria passando dal Punto di ristoro.

Informazioni utili

Durata: h. 3

Difficoltà: bassa

Accessibilità: solo parzialmente accessibile ai non deambulanti
Suggerimenti: scarpe da trekking, cappellino, acqua e cibo

Per Informazioni : Parco di Vulci 0766.89298
www.vulci.it

 
 

Mountain Bike in Maremma

PDFStampaE-mail

mountain bike in maremma

La mountain bike ti fa entrare in sinergia con la meraviglia e la bellezza dei posti che ti ha fatto scoprire, dandoti solo lei la possibilità di arrivare in certi luoghi, percorrere certi sentieri, sentire certi odori…

Stiamo parlando di una bicicletta direte ora, non vi sembra di esagerare? I fortunati che è da tempo ormai che usano questi “rampichini” sanno che non esagero e, coloro che lo diventeranno dopo che avranno scoperto questo “mezzo speciale” dalle ruote grasse e dalla pedalata leggera, si ricrederanno..

Chiaramente la risposta non è completa, abbiamo solo brevissimamente descritto “il mezzo”, ora cercheremo di descrivere il luogo: la Maremma .

Stiamo parlando della Maremma , quella per intenderci delle acque sulfuree di Saturnia, quella dei sentieri dei Briganti a Montauto e Vulci, quella degli Etruschi a Sovana e Pitigliano, quella che si affaccia sullo splendido mare di Capalbio e Argentario. Stiamo parlando di natura incontaminata, di colori che si intrecciano con paesaggi mozzafiato in qualsiasi momento dell’anno, di temperature che permettono passeggiate in mountain bike durante l’intero arco dei dodici mesi.

 

 
 
You are here: Home Escursioni

Verifica disponibilità e prenota tramite Booking.com