Natura

LA MAREMMA

PDFStampaE-mail

maremma

Le vacanze in Maremma possono essere delle più varie tipologie. Trascorrere le vacanze in Maremma significa entrare in una terra dalle mille atmosfere, un'alternarsi di luoghi ed ambienti tanto affascinanti quanto differenti fra loro.

Vacanze a contatto con le più antiche tradizioni, immersi in una natura ancora protetta composta da numerose aree naturalistiche (quasi 40000 ettari di riserve) che contraddistinguono la Maremma come terra in cui è forte il rispetto degli equilibri ambientali e naturali; il Parco Naturale della Maremma è stato una delle prime aree italiane tutelate.

Vacanze al mare immersi nelle limpide acque del mar Tirreno che lambisce una costa variegata, composta da lunghissime spiagge sia attrezzate e ricche di vita, che selvagge e semideserte. Scogliere imponenti che si inabissano su fondali di rara bellezza, formati da praterie di posidonia, distese di gorgonie, grotte, relitti, secche, pareti ecc. Piccole cale paradisiache alcune delle quali raggiungibili solo via mare e quindi poco frequentate anche in piena stagione estiva, ed infine isole uniche ed affascinanti.

Vacanze all'insegna di una qualità enogastronomica di primo livello. La cucina della Maremma è fortemente caratterizzata dalle sue origini semplici e frugali, il rapporto diretto con la terra ed il mare ha dato vita ad una tavola semplice, saporita e genuina dove occupano un posto di primissimo piano i piatti a base di cacciagione (in particolare di cinghiale e lepre) di verdure e di pesce.

Vacanze culturali per gli amanti della storia e dell'arte. Sono veramente innumerevoli le tracce del passato lasciate dagli Etruschi, dai Romani, dagli Spagnoli, da importanti famiglie del medioevo come gli Aldobrandeschi, gli Orsini, e succussivamente dai Medici. La Maremma offre al visitatore un patrimonio archeologico ed artistico veramente notevole, fatto di necropoli, antiche città abbandonate, torri, castelli, fortezze, rocche, bastioni, cattedrali, monasteri, abbazie, ecc. La Maremma inoltre è un paradiso per coloro che amano esplorare la natura a cavallo, per gli amanti del trekking, della vela, della subacquea, per i cultori del surf, del golf ecc.

Vacanze termali, in Maremma troverete le Cascate e le Terme di Saturnia, luogo di fama internazionale, già conosciuto dall'antico popolo degli Etruschi che attribuivano proprietà magiche a queste acque.

La Maremma offre un clima sempre mite ed un paesaggio sempre affascinante in ogni periodo dell'anno. Scegli la Maremma per le tue vacanze!

 

OASI WWF BURANO

PDFStampaE-mail

riserva_lago_di_Burano

 

La Riserva del Lago di Burano, è stata istituita nel 1980 ed è gestita dal WWF. Si trova nel Comune di Capalbio ed occupa una superficie di 410 ettari compresi tra Ansedonia ed il Chiarone, di cui 140 occupati dal lago. Si tratta di un lago salmastro costiero, lungo circa 3 km e separato dal mare da un doppio cordone di dune sabbiose. Sul lago "vigila" la Torre di Buranaccio, una fortificazione realizzata al tempo dello Stato dei Presidi (metà del XVI° sec.). Le visite nella riserva vengono organizzate dal WWF, sono presenti torri di avvistamento, capanni osservatori, percorsi attrezzati ed un centro visite. La Riserva oltre ad annoverare specie stanziali, é un importante luogo di svernamento e sosta di un gran numero di uccelli, potremo infatti osservarvi oche selvatiche, gabbiani, beccapesci, tarabusi e aironi cenerini. Nel canneto vivono numerosi usignoli di fiume, cannareccioni, forapaglie castagnoli e migliarini di palude. Diverse anche le specie di anatre come le morette e i moriglioni. Tra i rapaci troviamo il falco di palude e il falco pescatore. Nella macchia e tra le radure sabbiose della duna vivono i daini, l’istrice, il tasso, il coniglio selvatico, la puzzola e il riccio. Tra i rettili la testuggine terrestre e palustre, cervoni, vipere, biacchi, saettoni, lucertole e ramarri. Per quanto riguarda la fauna, partendo dal mare la vegetazione che caratterizza la spiaggia comprende gigli di mare, soldanelle di mare e santoline, cespugli di ginepro fenicio e coccolone. Il sottobosco è formato da lentisco, mirto, fillirea, erica e ginepro, mentre la foresta è composta da leccio, sughere, roverelle, aceri e rovere.

 

Per visitare l'oasi del lago di Burano:
contatti ed informazioni tel. +39 0564 898829
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 
 
You are here: Home Natura

Verifica disponibilità e prenota tramite Booking.com